Responsabile Controllo Configurazione (Configuration Manager)

Attività e Mansioni

  • Mantiene il sistema di “Gestione della Configurazione” del prodotto, allo scopo di assicurare che tutti gli articoli configurati e la relativa documentazione siano rintracciabili e sotto controllo.
    Garantisce al personale aziendale, in qualunque momento del ciclo di vita del prodotto, l’accesso a informazioni e dati sulla evoluzione del progetto, sviluppo e produzione degli articoli e lo stato di aggiornamento effettivo.
    Prepara i “Piani di Gestione della Configurazione” per soddisfare le esigenze del Cliente/Acquirente nella gestione del ciclo di vita dei prodotti forniti. Verifica e garantisce la successiva corretta implementazione di tali piani.
    Gestisce l’anagrafica della componentistica, effettuando le verifiche necessarie per l’inserimento di nuovi componenti.
    Nello svolgimento delle sue attività si interfaccia con le aree della Progettazione aziendale, della Produzione e della Manutenzione, nonché della Assicurazione Qualità, di cui è parte integrante.
    La figura è integrata all’interno della funzione Qualità aziendale. Gestisce quindi l’archivio aziendale della documentazione tecnica e di qualità. Fornisce supporto nella redazione delle procedure ed istruzioni operative del sistema qualità. Supporta la funzione Qualità nel mantenimento della qualifica dei fornitori aziendali (Desk Audits, gestione dei questionari, verifica validità certificazioni, verifica dei rating dei fornitori, comunicazione con i fornitori per problematiche di qualità).

Requisiti

  • Esperienza in funzione similare, preferibilmente nel settore aeronautico, di almeno 2 anni.
  • Conoscenza e capacità di interpretazione del disegno tecnico elettronico e meccanico. Conoscenza ed utilizzo corrente dei principali applicativi Office.
  • E’ un requisito preferenziale la conoscenza di normative militari e civili sulla gestione della configurazione.

Altre competenze richieste

  • Approccio multitasking e orientato all’obiettivo;
  • Spiccate capacità di analisi;
  • Ottime capacità relazionali;
  • Capacità di lavorare in team;
  • Spirito d’iniziativa;
  • Problem solving.

Competenze linguistiche

  • Buona conoscenza lingua inglese parlata e scritta

Titolo di studio

  • Diploma di Perito Elettronico. Il Diploma di Laurea o la Laurea ad indirizzo elettronico, anche se non richiesto, è un requisito preferenziale.

Contratto/Inquadramento

  • CCNL Industria Metalmeccanica Privata; Inquadramento, Livello e Retribuzione commisurati all’esperienza.

Data Pubblicazione

  • 28 Giugno 2022